TODI


Sorge in cima ad una collina e domina la valle del Tevere, è circoscritta tra tre cerchia di mura (etrusche, romane e medievali).

In Piazza del Popolo, il centro della città, si trova il Palazzo del Popolo in cui sono ospitati il Museo lapidario, la Pinacoteca Civica e il Museo Etrusco Romano, il duecentesco Palazzo del Capitano e il Palazzo dei Priori.



Il Duomo è caratterizzato da una lunga scalinata d’accesso e da una bella facciata romanica, una volta salita la scala voltatevi e sorridete, se qualcuno è rimasto in fondo per scattarvi una foto.




Poco distante si trova la Chiesa di san Fortunato dedicata al santo patrono della città che conserva nella cripta la tomba del poeta Jacopone da Todi.


Todi è da scoprire anche sotto, le Cisterne, costruite dai Romani, sono situate proprio sotto Piazza del Popolo e venivano utilizzate per raccogliere l’acqua piovana.


Dall'alto, per un bel panorama vi suggeriamo di salire sul Campanile di San Fortunato, dopo 150 gradini il panorama è da togliere il fiato.


Da prenotare per tempo la visita guidata a "La Casa Dipinta"

del pittore irlandese Patrick Ireland, dove arte e quotidianità si fondono insieme.


Comodo il parcheggio Porta Orvietana collegato con l'ascensore, un modo veloce per raggiungere il centro città senza fatica.


Per visitare al meglio, consiglio il Biglietto combinato che include: Museo Pinacoteca, Cisterne Romane, Campanile di San Fortunato e Museo Lapidario. Può essere acquistato presso l’Ufficio del Turismo in Piazza del Popolo.


Per mangiare Ristorante Pietro e Silvana


Per dormire Hotel Villa Luisa

Tag:

Potrebbe piacerti anche: